RACCONTO DI ANGELA: VIAGGIO DI GRUPPO ALLE CANARIE (LANZAROTE) - NOVEMBRE 2016

Dopo 40 anni alle Canarie....ma questa volta a LANZAROTE!

RACCONTO DI ANGELA: VIAGGIO DI GRUPPO ALLE CANARIE (LANZAROTE) - NOVEMBRE 2016:Foto1
RACCONTO DI ANGELA: VIAGGIO DI GRUPPO ALLE CANARIE (LANZAROTE) - NOVEMBRE 2016:Foto2

Dopo 40 anni di nuovo in viaggio alle Canarie...ma questa volta a Lanzarote!

Già sul volo di ritorno si prova una profonda nostalgia per Lanzarote, isola deliziosa, particolare, diversa dalle altre, con una varietà di paesaggi che non ci si aspetta e con una molteplicità di cose da fare...

La prima, ovviamente, è crogiolarsi al sole in una delle belle spiagge e rinfrancare il corpo tuffandosi “stoicamente” nell'acqua cristallina che, al primo impatto è fredda, in realtà è “fresca” per poi divenire semplicemente MERAVIGLIOSA!

Increìble: sensazione di totale relax durante i bagni alla Playa Dorada di Playa Blanca...a metà novembre!

D'obbligo effettuare qualche escursione: il tour all'interno del Parco Timanfaya è quello più gettonato (e purtroppo a volte ci sono lunghe code). La zona centrale dei vulcani offre un paesaggio stupefacente e affascinante, sia per la molteplicità delle forme generate dalla lava delle eruzioni del XVIII e XIX sec., sia per la varietà dei colori. Stupiscono grandi e piccini alcune dimostrazioni del fortissimo calore che tuttora si sprigiona dal sottosuolo!

All'interno dell'isola, nella zona di Geria, grandi estensioni di terreno, ricoperte dal pinco, sono utilizzate per la coltivazione della vite che produce un ottimo vino Malvasia: pur apprezzando (e non potrebbe essere altrimenti!) la qualità del prodotto, è proprio il paesaggio quello che colpisce di più, ma non si può raccontare, occorre vedere...!

Lo stupore più grande si prova al Mirador del Rio, sempre che la giornata sia propizia...dal punto di vista meteorologico!

Varcata la soglia della biglietteria e superato un breve tunnel bianco immacolato, si resta annichiliti dallo spettacolo... dire che lo scenario è magnifico è riduttivo: due immensi oblò incastonati alla sommità delle rocce che scendono a picco, offrono un panorama sull'isola Graciosa che cattura l'anima, tanto è maestoso!

A degno corollario della magnificenza della natura, la pregevole opera architettonica, scultorea, pittorica...di Cesar Manrique rende il Mirador un luogo da cui ci si commiata a malincuore, tant'è che sarebbe opportuno dedicare il maggior tempo possibile sia all'interno della particolare struttura, sia ai pittoreschi e panoramici percorsi esterni.

Per godere ancora della generosità di Madre Terra, sull'ultima propaggine della Playa Papagayo all'ora del tramonto lo spettacolo è garantito: la luce intensa che inonda il paesaggio è tale da inebriare anche il più creativo dei pittori, generando sentimenti di gratitudine e slanci romantici...!

E molto altro ancora...anche per i più pigri! Comunque si voglia vivere una vacanza a Lanzarote, equivale a farsi un bel regalo! Un abbraccio a tutti gli amici viaggiatori che ho incontrato nel mio viaggio di gruppo alle Canarie!
Angela

RACCONTO DI ANGELA: VIAGGIO DI GRUPPO ALLE CANARIE (LANZAROTE) - NOVEMBRE 2016:Foto3

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti il nostro utilizzo dei cookie.