RACCONTO DI KATIA: VIAGGIO ORGANIZZATO POLONIA – AGOSTO 2016

Piacere Angela! Angela a che ora ci incontriamo?... Angela quanto tempo abbiamo?...Ed è proprio con la...

RACCONTO DI KATIA: VIAGGIO ORGANIZZATO POLONIA – AGOSTO 2016:Foto1
RACCONTO DI KATIA: VIAGGIO ORGANIZZATO POLONIA – AGOSTO 2016:Foto2

Piacere Angela! Angela a che ora ci incontriamo? Angela quanto tempo abbiamo?

Ed è proprio con la gentilezza e la disponibilità di Angela che è iniziato insieme alla combriccola dei 27… un bellissimo viaggio in Polonia. Complice il sole e ineguagliabili ricordi di un verde infinito!

Scopriamo Varsavia, la capitale: un intrigo di parchi e maestosi giardini. Malbork, possente fortezza e dimora dei cavalieri teutonici. L’eleganza di Danzica concentrata sul canale Motlava, colorata da vivaci facciate alte e strette con tetti a punta.

Le immense dune di un insolito deserto presentano Slowinski Park: una scenografia straordinaria che mescola insieme un mare incorniciato da una selvaggia natura di brughiere e piante quali querce e pini.

Il fascino di Torun certamente non passa inosservato, abbracciata da mura medievali, costellata di statue cantastorie fra le rovine di un castello, spunta fra torri sbilenche e la scia del pan di zenzero.

D’obbligo una sosta rifocillante per lo spirito al santuario Jasna Jora di Czestochowa, ammirevole basilica in stupenda arte barocca, luogo di culto autentico e profondo dove nel quadro della Vergine è riposta con fede ogni umana preghiera.

Wieliczka ci regala l’esperienza strabiliante di un capolavoro sotterraneo di arte e tecnologia, la miniera di sale. Un viaggio attraverso il cuore della terra, tra cunicoli corridoi e pareti di sale fatti con incredibile maestria. Nessuna descrizione o foto potrà descriverne la meraviglia!

Dulcis in fundo: Cracovia. Una città ricca di chiese e sinagoghe con una vista attraente al primo impatto, ci mostra il castello reale di Wawel, tra le esposizioni il dipinto di Leonardo “La dama con l’ermellino”, adiacente la cattedrale, e sottostante la grotta del drago che sputa fuoco su uno spicchio ridente del fiume Vistola. Ma ciò che toglie il fiato è la straordinaria grandezza della piazza centrale. Qui si erge imponente la chiesa di Santa Maria dalle torri asimmetriche, con l’incanto della tromba che ad ogni ora spunta dalla torre più alta.

Cracovia sorprende col suo brulichio di gente dal passo tranquillo, cavalli con carrozze di turisti, piccioni che volano rasi sulle strade acciottolate, chioschetti a ruota con decine di finestre della zapiekanka e caroselli di pierogi. Assolutamente da provare!

Ho sempre creduto che un viaggio è indescrivibile in quanto ognuno lo vive in modo profondamente diverso. Ci ho provato a mettere su carta emozioni…come concludere?

Sicuramente un itinerario ben studiato, ricco di dettagli che hanno fatto la differenza rendendo questo viaggio di gruppo in Polonia unico ma soprattutto “indimenticabile”. Grazie ai Viaggi dell’arcobaleno … ad Angela e in particolare ai miei simpatici compagni di viaggio che mi hanno fatta sentire subito a mio agio.
Katia

P.S. Come avete notato non menziono Auschwitz perché…ho disertato!

RACCONTO DI KATIA: VIAGGIO ORGANIZZATO POLONIA – AGOSTO 2016:Foto3

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti il nostro utilizzo dei cookie.